Portale dei Musei in Comune

menú facilitado

salto a:
contenido. búsqueda, sección. idiomas, menú. utilidad, menú. principal, menú. camino, menú. pie, menú.

Página Inicial > News > Il percorso barocco nei Musei Capitolini.
Fecha publicación: 09/04/2015

I Musei Capitolini hanno aderito al progetto culturale “Barocco a Roma. La meraviglia delle arti” promosso dalla Fondazione Roma e organizzato dalla Fondazione Roma – Arte – Musei per la valorizzazione del patrimonio storico, artistico e architettonico barocco della città e del territorio.

Il progetto, partendo dalla mostra Barocco a Roma. La meraviglia delle arti, aperta a Fondazione Roma Museo – Palazzo Cipolla fino al 26 luglio 2015, prevede una ricca serie di eventi satellite che permettono di approfondire il tema del barocco oltre il perimetro espositivo di Palazzo Cipolla, per celebrare uno dei momenti più alti della storia di quella che possiamo definire la “Capitale” del Barocco.

Vista la grande rilevanza del patrimonio artistico conservato ai Musei Capitolini è stato appositamente creato un affascinante percorso tra le sale dell’Appartamento dei Conservatori e della Pinacoteca Capitolina attraverso il quale il visitatore della mostra “Barocco a Roma” potrà approfondire la conoscenza delle opere di alcuni dei protagonisti di quella che è stata considerata una nuova “età dell’oro” che fece di Roma il gran “teatro del mondo”. I Musei Capitolini, infatti, conservano una serie di capolavori come i colossali monumenti papali di Urbano VIII e Innocenzo X, realizzati rispettivamente da Gian Lorenzo Bernini e Alessandro Algardi, il Busto di Medusa del Bernini e le opere pittoriche di Pietro da Cortona, uno dei grandi  protagonisti del Barocco, apprezzato dai contemporanei per le sue doti di decoratore – ma anche di architetto – e interprete di quell’ansia di libertà creativa che raggiunse i suoi esiti più originali durante il pontificato di Urbano VIII Barberini( 1623-1644). Non a caso una delle opere più rappresentative si trova proprio nella Pinacoteca Capitolina: è il Ratto delle Sabine, di Pietro da Cortona, dipinto intorno al 1630.

L’accurata selezione di opere nel percorso barocco dei Musei Capitolini offrirà l’opportunità di approfondire le origini del Barocco e il fascino del linguaggio estetico perfezionato da artisti del calibro di Duquesnoy, Rubens, Guercino, Lanfranco, Perrier e Mola .

Il percorso barocco ai Musei Capitolini è stato organizzato dalla Fondazione Roma-Arte-Musei in collaborazione con Roma Capitale, Assessorato alla Cultura e al Turismo, Sovrintendenza Capitolina-Musei Capitolini  e Dipartimento Cultura.

Dal 1 aprile al 26 luglio 2015. 

Barocco a Roma. La meraviglia delle arti

de nuevo a menú facilitado.